azzurrite - il gioielli dei sogni

Vai ai contenuti

azzurrite

schede tecniche > le pietre

azzurrite

azzurrite
L'azzurrite appartaniene alla famiglia dei carbonati, si forma per alterazione dei depositi di solfuri di rame in ambiente sedimentario.

Nel Medioevo, l'azzurrite è stata usata come importante pigmento per produrre il colore blu al posto del blu oltremare. Questo però ha reso gli affreschi meno resistenti: polverizzata dalla luce, caduta dai muri li ha lasciati incolori
Secondo alcune leggende, l'azzurrite veniva utlizzata nella città di Atlantide per il suo potere curativo, solo i sacerdoti potevano manegiare  la pietra.
Anche nell'antico Egitto i sacerdoti utilizzavano l'azzurrite per elevare se stessi verso Dio dipingendosi l'occhio di Horus (Dio del cielo) sulla fronte.
In Cina era chiamata la "pietra del cielo" perchè si credeva che fosse una sorta di chiave per le "porte del cielo" che connettono il regno terreno a quello celeste.

L'azzurrite si estrae dai giacimenti di rame di Namibia, Australia, Cile e Sardegna

ABBINAMENTI per i gioielli: si abbina bene con malachite, lapislazzuli, amazzonite, turchese

PROPRIETA': porta chiarezza mentale, favorisce le intuizioni e le ispirazioni; aumenta il senso del dovere e combatte le negatività; mette in contatto con le vite precedenti

fonti: Cristalli (Valentina Beggio), Cristalli e minerali (Eliana Martuschello), imieicristalli.it



Torna ai contenuti